Vitamina B6 effetti collaterali

vitamin-b6-effetti-collateraliLa US Food and Drug Administration non strettamente disciplinare di erbe e integratori. Non vi è alcuna garanzia di forza, la purezza o la sicurezza dei prodotti, e gli effetti possono variare. Si dovrebbe sempre leggere etichette dei prodotti. Se si dispone di una condizione medica, o sta assumendo altri farmaci, erbe o integratori, si dovrebbe parlare con un operatore sanitario qualificato prima di iniziare una nuova terapia. Consultare un medico immediatamente se si verificano effetti collaterali.

Allergie: Evitare le persone con allergia nota a qualsiasi ingrediente di vitamina b6 prodotti. 

 

Gli Effetti collaterali e le Avvertenze

 

La vitamina B6 è probabilmente sicuro se assunto per via orale in dose giornaliera raccomandata importi. La dose giornaliera raccomandata di vitamina B6 è come indicato di seguito per adulti: 1.3 mg in uomini e donne di età 19-50; 1.7 mg in uomini di età compresa tra 51 e più anziani; e 1,3 milligrammi in donne di età compresa tra 51 e più anziani. La dose giornaliera raccomandata di vitamina B6 è come indicato di seguito per i bambini: 0.1 mg per i bambini di età compresa da 0 a 6 mesi; di 0,3 milligrammi per i bambini tra i 7 e i 12 mesi; 0,5 milligrammi per bambini di età compresa tra 1-3 anni; lo 0,6 milligrammi per bambini di 4-8 anni; 1 milligrammo per bambini di età compresa tra i 9 e i 13 anni; 1 milligrammo per i maschi di età compresa tra 14-18 anni; e 1,2 milligrammi per le donne di età 14-18 anni.

La vitamina B6 può causare anomalie del ritmo cardiaco, l’acne, le reazioni allergiche, ingrossamento del seno o dolore, cambiamenti nei livelli di acido folico, la diminuzione del tono muscolare, sonnolenza o sedazione, sensazione di nodo alla gola, sensazione di formicolio sulla pelle, mal di testa, bruciore di stomaco, perdita di appetito, nausea, eruzioni cutanee, la ricorrenza di colite ulcerosa (malattia infiammatoria intestinale), disturbi di stomaco o dolore, sensibilità al sole, vomito, asma e peggiorata.

Gli effetti collaterali di alcuni ingredienti di alte dosi di piridossina cloridrato (che viene iniettato nella vena).

La vitamina B6 può causare la pressione sanguigna bassa. Si consiglia cautela in persone con pressione sanguigna, disturbi o in coloro che assumono farmaci o erbe e integratori che abbassare la pressione sanguigna.

La vitamina B6 può influenzare livelli di zucchero nel sangue. Si consiglia cautela in persone con diabete o poco zucchero nel sangue, e in coloro che assumono farmaci, erbe o integratori che influenzano lo zucchero nel sangue. Livelli di zucchero nel sangue può avere bisogno di essere controllato da un professionista della salute, tra cui un farmacista, e il farmaco può essere necessaria una regolazione.

La vitamina B6 può aumentare il rischio di sanguinamento. Si consiglia cautela in persone con disturbi emorragici o con l’assunzione di farmaci che possono aumentare il rischio di sanguinamento. Il dosaggio può essere necessaria una regolazione.

Usare con cautela in persone che hanno malattie al cuore o di stomaco e intestino condizioni.

Usare con cautela in persone che assumono agenti per la malattia di Parkinson, in quanto possono interagire con vitamina B6.

Evitare le persone con allergia nota a qualsiasi ingrediente di vitamina B6 prodotti.

Evitare in dosi superiori a 200 mg giornalieri, a causa del rischio di dolore del nervo e convulsioni.

Evitare dosi elevate durante la gravidanza o l’allattamento al seno. Un prodotto speciale è stato approvato dalla US Food and Drug Administration (FDA) per l’uso durante la gravidanza, ma non dovrebbe essere usato a lungo termine o in dosi elevate senza la guida di un medico, a causa del rischio di convulsioni nei neonati.

Gravidanza e Allattamento

La vitamina B6 è probabilmente sicuro per la gravidanza e l’allattamento se assunto per via orale in dosi non superare la dose giornaliera raccomandata.

Evitare dosi elevate durante la gravidanza o l’allattamento al seno. Un prodotto speciale è stato approvato dalla US Food and Drug Administration (FDA) per l’uso durante la gravidanza, ma non dovrebbe essere usato a lungo termine o in dosi elevate senza la guida di un medico, a causa del rischio di convulsioni nei neonati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>