Una leggera presentazione delle prelibatezze di pasta

salute 2La moda di mangiare bene esiste. Sempre di più facciamo caso a quel’ che mangiamo. Leggiamo ’etichette, contiamo le calorie, cerchiamo.

Delle ispirazioni  per i pasti salutari. La scelta dei ingredienti giusti e la conoscenza della dieta bilanciata ha bisogno di informarsi da parte nostra circa delle proprietà dei ingredienti e della loro unione. Vogliamo invogliarvi per sfruttare la conoscenza, per mangiare la pasta, nella versione leggera.

 

I carboidrati sani

 

La pasta contiene prima di tutto carboidrati , altri componenti sono proteine, grassi, vitamine, sali minerali e fibre alimentari. Carboidrati dovrebbero essere assunti in quantità di 80%  al giorno, hanno tantissimi compiti da svolgere nel nostro organismo tra cui ci forniscono energia, regolano il livello del glucosio nel sangue, rispondono per la sensazione di sazietà e di fame e influiscono positivamente sul intestino. La quantità e il tipo di carboidrati influiscono quindi in modo forte sulla nostra salute. Se vogliamo rifornire il nostro organismo di una dose giusta di energia, allora dobbiamo prendere la pasta, fatta con il grano duro.

La pasta di semolino cotta” al dente”, per lungo tempo ci da la sensazione di sazietà, perché contiene tanti carboidrati complessi, i quali vengono assorbiti lentamente e in modo uniforme nel nostro organismo. Questa pasta è anche una buona fonte delle vitamine B1, B6, PP e di acido folico. Inoltre ci fornisce il ferro, magnesio e zinco – dice Beata Szostak, esperta del azienda Miedzybrodzki Makaron.

Sul nostro mercato troviamo anche la pasta, che contiene le uova fresche. Queste contengono tantissime proprietà nutrienti. La pasta fatta con le uova fresche in più contiene le nutrienti proteine. Il brodo domenicale fatto con la partecipazione di questa pasta è sicuramente un pasto che ci sazia, ed una fonte di energia – aggiunge l’esperto del azienda Miedzybrodzki Makaron.

 

La pasta in coppia con…..

 

Si sa, che abbinamenti dei tanti ingredienti sul piatto sono convenienti, altri no. La pasta, che uniamo con dei prodotti vegetali, specialmente con le verdure fresche influiscono positivamente sul nostro organismo. Grazie a questi abbinamenti consumiamo più fibre alimentari, vitamine e sali minerali. I esperti di dietologia sono d’accordo, che la pasta con giusti ingredienti è molto sana. Non tanto sani possono essere invece dei condimenti scelti male. Se vogliamo mangiare la pasta in versione light allora dobbiamo sostituire la panna con lo yogurt naturale, olio deve essere quello di oliva, e formaggio quello magro. Conviene anche unire la pasta con dei pesci, i quali sono una ricca fonte dei grassi OMEGA-3, è un componente molto importante per il nostro sistema vascolare. La capacità di unire i alimenti e condirli bene non’ è solamente la questione di gusto. I condimenti invece ci aiutano nella digestione e regolazione del metabolismo. La grande quantità delle erbe della Provenza influisce bene sulla peristasi del intestino, come anche i funghi e verdure, che sono una fonte naturale delle fibre. Lo conferma molto popolare dieta mediterranea, la quale si basa sui pesci, pasta, verdure e frutta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>